L’indagine ISTAT sulle Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari  rileva lo stato di salute della popolazione, il ricorso ai principali servizi sanitari, alcuni fattori di rischio per la salute, nonché il percorso assistenziale della maternità. A dicembre 2014 sono stati diffusi e approfonditi i risultati relativi ai principali aspetti della gravidanza, del parto e dell’allattamento al seno delle donne in Italia evidenziandone anche i cambiamenti rispetto alle precedenti edizioni dell’indagine (2000 e 2005). Il contingente di donne cui fanno riferimento le stime è complessivamente pari a circa 2,7 milioni, ed è costituito dalle donne che hanno avuto un figlio negli ultimi cinque anni precedenti l’intervista. L’indagine è di tipo campionario ed è condotta mediante quattro distinte rilevazioni a cadenza trimestrale, anche per tener conto dell’effetto stagionale dei fenomeni, di particolare rilievo per le problematiche della salute. Con la finalità di soddisfare i bisogni informativi a livello territoriale e consentire stime regionali e sub-regionali, la numerosità campionaria è stata notevolmente ampliata grazie al contributo messo a disposizione da Ministero della Salute e Regioni.

Scarica l’indagine ISTAT [pdf 550 kb]

Commenta Annamaria Staiano del Dipartimento di Pediatria – Università Federico II, Napoli: “Analizzando gli ultimi dati sull’allattamento presenti nel web, abbiamo ritenuto molto interessanti quelli presentati dall’Istituto Nazionale di Statistica in riferimento all’indagine su gravidanza, parto e allattamento conclusa nel 2013, che fa riferimento a 2,7 milioni di donne (di cui il 18,2% straniere) che hanno avuto un figlio nei cinque anni precedenti la rilevazione. I dati presentati sono i più recenti disponibili sui tassi di allattamento del nostro Paese. Si evidenzia un aumento, rispetto al 2005, delle donne che allattano al seno (85,5% contro 81,1%). Continua a crescere anche la durata media del periodo di allattamento: da 6,2 mesi nel 2000 a 7,3 mesi nel 2005 fino al valore di 8,3 nel 2013. Il numero medio di mesi di allattamento esclusivo al seno è pari a 4,1; il valore più alto si registra nella Provincia autonoma di Trento (5,0) e quello più basso in Sicilia (3,5).Tra le cittadine straniere è maggiore sia la quota di donne che allatta (l’89,4% contro l’84,6% delle italiane), sia la durata dell’allattamento (9,2 mesi in media, contro 8,1 delle italiane).