delempickainteraQuesto dipinto in olio su tela è stato realizzato da Tamara de Lempicka, pittrice polacca (anche se recenti ricerche la dicono nata a Mosca) nel 1928. “Maternity” ritrae una mamma che allatta il suo bimbo in un modo del tutto innovativo rispetto alle classiche rappresentazioni dei secoli precedenti, dove il momento dell’allattamento trasmette un senso di pace e rassicurante serenità e racchiude un forte amore materno. Della mamma qui dipinta infatti colpisce subito lo sguardo che sembra triste, assente, forse preoccupato: manca quell’immediata dolcezza che ci si aspetta negli occhi di una giovane madre che si prende cura del proprio bambino.

Di notevole impatto è poi l’eleganza di questa donna, eleganza che contraddistingue anche lo stile dell’artista in quest’opera grazie alla delicatezza delle linee che danno una resa quasi scultorea. I capelli, ben curati, sono raccolti in un’acconciatura ordinata e una perla le impreziosisce il volto. Il viso è truccato, sia gli occhi che le labbra, così come le mani sono ben curate e le unghie smaltate. Anche i tessuti che avvolgono i soggetti sono di pregio, sia il drappo rosa che avvolge la mamma che il lenzuolo ricamato che ricopre il bimbo. Con questo “Maternity” Tamara de Lempicka rappresenta quindi una mamma più moderna, combattuta tra l’amore per il figlio e le paure per questo ruolo che non sa se sarà in grado di ricoprire.

Carlo Agostoni
Professore Ordinario di Pediatria Generale e Specialistica, Università degli Studi di Milano
Direttore UOC di Pediatria a Media Intensità di Cura, Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano